la mia opinione sulla

matematica

Quello che mi attrae maggiormente della matematica non è la sua astrazione, che la fa apparire arzigogolata e appannaggio di pochi eletti, né l’idea che “sia dappertutto”, ossia che l’attrattiva verso di essa per un potenziale studente risieda nei risvolti pratici della disciplina, che pure sono innumerevoli e affascinanti.

La matematica, sia quando insegno che quando studio a mia volta, mi appare soprattutto come un strumento di conoscenza di sé e del proprio modo di confrontarsi con il mondo e affrontarne le difficoltà. All’interno di un universo semplificato, dotato di argini e punti di riferimento, si può gradualmente imparare ad agire in modo duttile e libero, mettendo a frutto e raffinando le proprie potenzialità creative, di concentrazione, e di attenzione, simultaneamente, al dettaglio e al “quadro” di insieme.

Anche nei momenti, assai frequenti, in cui si è fortemente orientati al risultato (esami, compiti in classe, test di ammissione) credo che questa prospettiva non vada trascurata, perché può rendere molto più efficiente e rapido l’apprendimento, e più duraturi i suoi effetti.

che sia per te o per i tuoi figli

se hai bisogno
di lezioni di matematica
non esitare

Perchè dfnu?

un l(u)ogo, un'identità, un racconto

Quanto al logo “Dfnu”, si tratta, in realtà, di un non-sense. Il simbolo matematico è quello di derivata parziale rispetto alla componente di un tensore.

Nasce come uno dei tanti divertissements tra me e un caro amico che viene spesso a trovarmi e con cui tento qualche discussione matematica di bassissimo livello, ed è dovuto a una curiosa assonanza con il nome della via in cui abito.

È – mi domando – l’elemento più curioso? La mia casa e la mia via, che sono lo sfondo di ogni mia attività didattica, sono degli elementi non trascurabili, perché credo che (non del tutto volontariamente) contribuiscano a creare una immagine coerente di me.

AAltrö

Biografia di un altrö-ego
Di origini nordiche, Altrö trascorre la sua infanzia in Svizzera, coltivando l’amore per l’arte contemporanea e la musica barocca.
La buona cucina e il pianoforte elettronico (che ormai posso usare solo col suo permesso) trasformano quella che in origine era una capatina in via Deffenu in un definitivo cambio di residenza.
Quando non si diletta con il Jazz, prova a darmi supporto nelle mie esplorazioni matematiche.
Quello che dicono delle mie lezioni

testimonianze

Matteo è grande! Professore che evita il classico ``imparare a memoria`` e che si applica affinché lo studente capisca bene il concetto; a distanza di tempo infatti ricordo ancora il ``come si fa`` per via di questo metodo. Molto disponibile ed anche molto simpatico.
Andrea - evita il classico imparare a memoria
Penso che Matteo sia davvero un ottimo professore; va oltre quello che il problema chiede, facendo davvero capire come funzionano le cose nella realtà. Ti apre la mente anche per quanto riguarda i calcoli o le formule matematiche. Ha una personalità molto eccentrica e che ti cattura. Senza di lui non avrei mai passato il mio esame. Lo consiglio (detta così sempre un prodotto per la casa ma va beh ahahah) vivamente.
Bellanich - va oltre il problema
Raccomando Matteo poichè è stato in grado di farmi passare l'esame di statistica in sole due lezioni! Il mio livello di conoscenza della materia era bassissimo, nonostante ciò, è riuscito a schematizzare i concetti principali permettendomi di capire la logica che c'è dietro i vari esercizi di statistica. È riuscito ad essere molto chiaro e concreto, partendo dalla spiegazione dell'esercizio è stato in grado di farmi apprendere le nozioni utili al superamento dell'esame. Lo consiglio vivamente a tutti!
Gloria - esame di statistica con 2 lezioni!
un libro su tutti

“Numbers and Functions”
Robert Burn

Un’eccellente prova di come una disciplina come l’Analisi, tradizionalmente ritenuta ostica, possa essere insegnata in modo rigoroso ma scorrevole, affrontando problemi e non elencando teoremi, in modo da rendere il progresso più naturale e la conoscenza “incorporata”.

“Imparare a pensare matematicamente”
David Tall

Un altro testo che mi ha chiarito le idee e confortato nelle mie difficoltà di insegnante.

Alcune riflessioni ed esercizi

dialoghi sulla matematica

10 Ottobre 2019
Occhio all'asintoto
In questo post, nel contesto di funzioni reali di variabile reale, investighiamo il collegamento esistente tra la presenza di un asintoto obliquo e il comportamento della derivata all'infinito ...
Leggi di più - Read more
2 Ottobre 2019
Repetita iuvant
Presentiamo ancora un problema di geometria euclidea, con soluzione guidata. Un "classico", relativo al triangolo isoscele "\(80-80-20\)". Dato un triangolo isoscele \(\triangl...
Leggi di più - Read more
26 Luglio 2019
Un problema alla griglia
Prendi carta e penna e traccia degli assi cartesiani. Poi, nel piano, inserisci alcuni punti che abbiano coordinate intere, ad esempio \(A(1,1)\), \(B(1,0)\), \(C(2,0)\), \(D(3,2)\)... Collega in&nbs...
Leggi di più - Read more
10 Luglio 2019
Lo stretto indispensabile
Questo è il primo di una serie di articoli contenenti problemi che il lettore è invitato a risolvere, seguendo una traccia proposta nel testo. Le conoscenze richieste, di solito, non sono superiori a...
Leggi di più - Read more